ascolta almaradio
Facebook Twitter Youtube Instagram
almaradio tv prev next

La radio che si guarda... in streaming

Come avere più seguito agli eventi culturali

Tra i vari valori che si vanno perdendo al giorno d’oggi, c’è sicuramente la cultura. Con tutte le “bufale” che si diffondono specialmente sul web, perdersi nel ciberspazio è veramente molto facile. Ecco quindi nascere diverse piattaforme per cercare di combattere questo fenomeno e riportare in auge la cultura. Sono le cosiddette piattaforme cultura, come Wikipedia, Europa Creativa, Hermes, Metafad, cheFare e via dicendo. Da sempre l’Italia è il paese con la maggiore tradizione artistica nel mondo, e bisogna quindi trovare un modo per non perdere questo patrimonio.

Ultimamente il mondo si sta spostando sempre più su smartphone e tablet, strumenti fondamentali per attrarre un seguito maggiore. Se si vuole pubblicizzare un evento infatti, che sia un convegno, un’inaugurazione o semplicemente un anniversario, ci sono molti modi semplici e gratis. La creazione dell’evento su Facebook è sicuramente un primo passo: qui si inizia indicando gli orari e l’argomento trattato. Poi, tramite le varie opzioni come Mi interessa, si può rimanere aggiornati sull’evento, vedere chi parteciperà o meno e altre curiosità. Stesso discorso vale per Twitter, anche se il social “azzurro” ha un’aria un po’ più seria ed è meno diffuso tra il pubblico giovane. Instagram e Snapchat sono sicuramente più immediati, perché tramite un immagine o un video si può catturare un pubblico veramente ampio.

Altra soluzione, forse meno diffusa ma comunque efficace e coinvolgente, è il crowfunding. Per chi non ne ha mai sentito parlare, parliamo di microfinanziamenti ad un progetto tramite i fruitori del sito stesso. Ne troviamo in tutte le salse e per ogni tipo di tasca. Per quanto riguarda la cultura, troviamo Be Crowdy, Distribuzioni Dal Basso o For Italy, particolarmente legato al Bel Paese. Ma gli esempi sono tanti: BookaBook riguarda principalmente i libri, Cineama il cinema, Triboom progetti sportivi. Insomma, la gamma di scelte è vasta: tocca a voi scegliere quale/i supportare e far conoscere.